vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Sestriere appartiene a: Regione Piemonte - Città metropolitana di Torino

Collegamenti ai social networks

Seguici su

SESTRIERE: ORDINANZA CONTINGIBILE E URGENTE RIMOZIONE ACCUMULI NEVE

SESTRIERE: ORDINANZA CONTINGIBILE E URGENTE RIMOZIONE ACCUMULI NEVE

SESTRIERE: ORDINANZA CONTINGIBILE E URGENTE RIMOZIONE ACCUMULI NEVE

COMUNE DI SESTRIERE
ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE RIMOZIONE ACCUMULI DI NEVE DA TETTI, TERRAZZI, BALCONI O ALTRE SPORGENZE
IL SINDACO DI SESTRIERE...
Preso atto che sono in corso copiose nevicate, comportando notevole accumulo dovuto anche a presenza di vento, formando cornicioni soprattutto su tetti, terrazze, balconi o altre sporgenze;
Considerato ai fini della salvaguardia della pubblica incolumità diventa necessario ed urgente provvedere alla rimozione di tali accumuli;
Richiamato integralmente l’art. 11 comma 2 del vigente Regolamento di Polizia Urbana che cita “I proprietario o gli amministratori o i conduttori di stabili a qualunque scopo destinati devono provvedere a che siano tempestivamente rimossi i ghiaccioli formatisi sulle grondaie, sui balconi o terrazzi, o su altre sporgenze, nonche’ tutti i blocchi di neve o di ghiaccio aggettanti, per scivolamento oltre il filo delle gronde o da balconi, terrazzi od altre sporgenze, su marciapiedi pubblici e cortili privati, onde evitare pregiudizi alla sicurezza di persone e cose; il parere del Responsabile dell’ufficio tecnico lavori pubblici che ha effettuato il sopralluogo;
Visti:
gli artt. 50 e 54, del D.Lgs. 18.8.2000 n. 267 che demandano al Sindaco, quale ufficiale di Governo di adottare, con atto motivato e nel rispetto dei principi generali dell’ordinamento giuridico, provvedimenti contingibili e urgenti al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità dei cittadini;
lo statuto comunale;

O R D I N A

la rimozione della neve da tetti, terrazze, balconi, sporgenze o in genere da qualunque posto elevato, la stessa deve essere effettuata senza interessare il suolo pubblico, qualora cio’ non sia obiettivamente possibile, le operazioni di sgombero devono essere eseguite delimitando preliminariamente ed in modo efficace l’area interessata ed adottando ogni possibile cautela.

Che l'Ufficio di Polizia Municipale e l’Ufficio Tecnico Area LL.PP siano incaricati della vigilanza circa l'esatto adempimento di quanto prescritto dall'Ordinanza Sindacale.

Contro il presente provvedimento è ammesso ricorso di 60 giorni dalla notificazione, ricorso al Tribunale Amministrativo regionale di Torino, oppure, in via alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla notificazione (D. P.R. 24.11.1971 n. 1199)

Allegati